Grazie alle tante persone che hanno dato fiducia alle nostre idee e al nostro modo di “Fare banca per bene”, siamo cresciuti negli anni cercando sempre di ascoltare, migliorare, dare risposte coerenti con l’evoluzione del contesto economico e sociale.
Oggi siamo pronti a un nuovo importante passo: dare vita a un’unica grande Banca, mediante l’incorporazione delle banche territoriali già a marchio UBI nella capogruppo UBI Banca S.p.A..

L’operazione ci permetterà di essere più efficienti e competitivi, di avere processi più snelli, di migliorare la qualità dei servizi offerti a famiglie e imprese, salvaguardando il radicamento territoriale alla base della nostra identità storica.

La fusione per incorporazione delle banche a marchio UBI nella capogruppo UBI Banca S.p.A si svolgerà in tre fasi.


Data

Banca a marchio UBI incorporata nella capogruppo UBI Banca S.p.A

21 novembre

Banca Popolare Commercio e Industria - Banca Regionale Europea

Primo trimestre 2017

Banca Popolare di Bergamo - Banco di Brescia - Banca di Valle Camonica

Secondo trimestre 2017

Banca Popolare di Ancona - Banca Carime



Cosa cambia concretamente per la tua operatività? Di seguito le principali istruzioni per un passaggio semplice alla nuova Banca:

  • sistema di garanzia dei depositi

    Sistema di garanzia dei depositi (d. lgs. 30 del 2016)


    Ti ricordiamo che UBI Banca S.p.A., così come Banca Popolare Commercio e Industria e Banca Regionale Europea, aderisce al Fondo interbancario di tutela dei depositi (regolamento consultabile sul sito www.fitd.it) che, in caso di liquidazione coatta amministrativa della Banca, garantisce a ciascun depositante il rimborso dei depositi classificati come “protetti” di norma sino ad euro 100.000,00 (euro centomila).

    Maggiori informazioni sulle tutele che il citato Fondo riconosce, sulle ipotesi di esclusione della garanzia e sui casi di protezione dei depositi anche oltre il citato limite sono consultabili nel documento “Informazioni generali per i depositanti”, disponibile presso ogni Filiale della Banca, nonché nella sezione “Trasparenza” del sito.

    Per l’effetto, ai depositanti è concesso un termine di tre mesi dalla fusione per incorporazione in UBI Banca S.p.A. per ritirare o trasferire i depositi in un altro ente creditizio, senza incorrere in alcuna penalità e serbando il diritto a tutti gli interessi e ai benefici maturati, nella misura in cui i depositi superano il livello di copertura dei 100.000 euro al momento dell’operazione.

  •  
  • cambiamenti relativi a prodotti e servizi in tuo possesso 
  • eventuale indisponibilità di operazioni e servizi sull'internet banking e in filiale.

Ti ricordiamo che per consentire il perfezionamento dell’operazione, il giorno 18 novembre gli sportelli delle filiali di Banca Popolare Commercio e Industria e Banca Regionale Europea saranno aperti al pubblico secondo l’orario previsto per le giornate semifestive.


A partire da lunedi 21 Novembre 2016, Banca Regionale Europea e Banca Popolare Commercio e Industria vengono incorporate nella capogruppo UBI Banca S.p.A.; pertanto tutte le comunicazioni ufficiali (precedentemente inoltrate agli indirizzi bre-staffdirezionegenerale@pecgruppoubi.it e bpci.pec@pecgruppoubi.it) dovranno essere indirizzate al seguente indirizzo: ubibanca.pec@pecgruppoubi.it


Prodotto o servizio

Cosa cambia

Cosa non cambia

CONTI CORRENTI

Riceverai l’estratto conto capitale e l’estratto conto scalare a partire dal primo estratto conto scalare successivo alla data di fusione.

Gli estratti conto riporteranno i movimenti a partire dall’ultima rendicontazione ricevuta e tutte le operazioni contabilizzate nel periodo successivo a quello dell'ultimo estratto conto ricevuto.

IBAN

Una volta conclusa l’operazione di fusione riceverai le nuove coordinate bancarie con una comunicazione scritta.
Il nuovo IBAN sarà riportato anche sull’estratto di conto corrente e sulle lettere contabili.
Ti consigliamo di comunicarlo, alla prima occasione utile, a tutti i soggetti che dispongono addebiti e accrediti sui tuoi rapporti.

In ogni caso provvederemo a regolare sul tuo conto gli importi pervenuti al vecchio IBAN per un periodo di 6 mesi.

QUI UBI – QUI UBI AFFARI – QUI UBI I WANT TUBì – QUI UBI INTERNATIONAL

Se sei titolare del servizio Qui UBI su più Banche del Gruppo UBI Banca S.p.A. fai riferimento a quanto già comunicato via lettera circa la chiusura e/o gestione della migrazione da uno dei rapporti accesi a UBI Banca S.p.A..

Se sei titolare di un unico servizio Qui UBI su una sola delle banche facenti parte del Gruppo UBI Banca i codici di accesso e utilizzo resteranno i medesimi.

ASSEGNI

Ti invitiamo, alla prima occasione utile a partire dalla data di avvenuta incorporazione, a restituire gli assegni ancora in tuo possesso.
Ti verrà consegnato un nuovo libretto assegni che riporterà i riferimenti di UBI Banca S.p.A. oltre al nuovo codice IBAN del conto corrente.

Tutti gli assegni emessi, anche dopo la data di fusione, saranno negoziati regolarmente e addebitati sui conti correnti di pertinenza.

BONIFICI IN ARRIVO

In seguito al cambiamento dell’IBAN del conto ti invitiamo a comunicare le nuove coordinate bancarie a chi abitualmente ti invia un bonifico, ad esempio: datore di lavoro, affittuari, clienti.

Per le pensioni INPS provvederà direttamente la Banca a comunicare il nuovo IBAN all’ente erogatore.

La banca provvederà in ogni caso per i 6 mesi successivi alla data di fusione ad accreditare sul tuo conto i bonifici pervenuti sulle coordinate corrispondenti al vecchio IBAN. 

FINANZIAMENTI

Non sono necessari interventi da parte tua.

I finanziamenti saranno trasferiti automaticamente a UBI Banca S.p.A. senza alcun intervento da parte tua. Il relativo addebito periodico proseguirà senza interruzione sulle nuove coordinate di conto corrente.

QUI UBI FINANZIAMENTI

Se sei titolare del servizio Qui UBI - presso Banca Popolare Commercio e Industria o Banca Regionale Europea - e del servizio Qui UBI Finanziamenti presso UBI Banca S.p.A., ti ricordiamo che il servizio Qui UBI assorbirà in sé anche la fornitura di informazioni sui mutui in essere presso UBI Banca, inclusi quelli derivanti da B@nca 24/7.
In sintesi:

  • il rapporto contrattuale inerente al servizio Qui UBI aperto presso la tua Banca succederà in UBI Banca S.p.A. con il profilo, le condizioni, i codici di accesso/utilizzo e i servizi in essere, incluse le funzionalità informative sui mutui già previste nell’ambito del Qui UBI Finanziamenti
  • il rapporto contrattuale inerente al servizio Qui UBI Finanziamenti verrà invece meno dalla data di efficacia dell’operazione di fusione della tua Banca in UBI Banca S.p.A.

Continuerai a consultare le informazioni sui mutui in essere presso UBI Banca nel tuo internet banking Qui UBI.

ADDEBITI DIRETTI IN CONTO (SEPA DIRECT DEBIT)

Ti raccomandiamo di indicare il nuovo IBAN sui mandati, autorizzazioni permanenti di addebito in conto che attiverai dopo la data di fusione.

La Banca provvederà  a comunicare le coordinate del nuovo IBAN a tutti i beneficiari di addebiti diretti sul conto, ad esempio quelli delle bollette per luce, acqua, gas, telefono e per carte di credito.
Le operazioni saranno regolarmente addebitate sul tuo conto anche se provvisoriamente disposte con le vecchie coordinate bancarie.

PAGAMENTI F24 DISPOSTI DA SOGGETTI TERZI INCARICATI

Se sul conto sono addebitati pagamenti di modelli F24 - disposti in via telematica da altri soggetti da te incaricati, come ad esempio commercialisti o caf - ti invitiamo a comunicare le nuove coordinate del conto corrente che saranno valide dopo la data di fusione.

Una volta comunicate le nuove coordinate bancarie le operazioni saranno regolarmente addebitate sul tuo conto.

I24

Per i pagamenti I24 - F24 disposti direttamente tramite portale Entratel dell’Agenzia delle Entrate - dovrà essere utilizzato il nuovo IBAN a partire dalla data di incorporazione della tua banca.
Ti invitiamo a comunicare le nuove coordinate bancarie a eventuali soggetti terzi da te incaricati per la disposizione delle operazioni: CAF, commercialista, studi professionali.

La banca, dove possibile e per un periodo transitorio, si impegnerà a gestire le operazioni di pagamento I24 già inserite e con scadenza successiva alla data di incorporazione.

Qualora fosse necessario, la banca provvederà a segnalarti eventuali disposizioni da reinserire con le nuove coordinate, ad esempio nel caso di disposizioni con data esecuzione futura differita di diversi mesi rispetto alla data di incorporazione.

SERVIZIO DI CIRCOLARITÀ

Per effetto delle fusioni infragruppo UBI Banca S.p.A. acquisirà tutte le Filiali delle Banche a marchio UBI del Gruppo UBI Banca dove potrai svolgere le stesse operazioni che attualmente svolgi nella tua filiale.

Il servizio di "circolarità infragruppo", per i clienti che l'hanno attivato (anche nell'ambito dell'offerta QUBÌ), resterà  comunque operativo con riferimento alle Filiali di IWBank S.p.A., non interessata dalle fusioni. 

ESTERO

In caso di operatività con l'estero ti chiediamo di comunicare ai tuoi interlocutori le seguenti istruzioni di pagamento:

“Please pay us directly through UBI Banca Spa,  SWIFT: BLOPIT22, IBAN (indicare il nuovo IBAN indicato nella lettera – 27 caratteri)”.

Una volta comunicate le nuove coordinate bancarie le operazioni saranno regolarmente accreditate sul tuo conto.

VIACARD E TELEPASS

Non sono necessari interventi da parte tua.

Potrai continuare a utilizzare i servizi in continuità. Le relative posizioni saranno trasferite automaticamente a UBI Banca S.p.A. senza alcun intervento da parte tua.

UBI PAY

I servizi potranno continuare ad essere utilizzati in continuità.

I codici di accesso e utilizzo resteranno i medesimi.


Prodotto o servizio

Cosa cambia

Cosa non cambia

CARTE DI DEBITO (ES. CARTE LIBRAMAT)

Non sono necessari interventi da parte tua.

Potrai continuare a utilizzare le carte di debito. Non è pertanto necessario procedere alla loro sostituzione.

CARTE DI CREDITO (ES. CARTA LIBRA, CARTASI)

Non sono necessari interventi da parte tua.

Potrai continuare a utilizzare le carte di credito, inclusi i rinnovi alla scadenza, e non è pertanto necessario procedere alla loro sostituzione.

Qualora sia attiva la funzione di rimborso rateale (“revolving”), il relativo addebito periodico proseguirà senza interruzione sulle nuove coordinate di conto corrente.

CARTA PREPAGATA RICARICABILE CON IBAN (ES: CARTE ENJOY, LIKE)

Ti invitiamo a comunicare a coloro i quali dispongono accrediti sull'IBAN della tua carta le nuove coordinate bancarie.

Le operazioni in corso, o disposte in modo ricorrente sulla tua carta, non subiranno alcuna variazione.

In ogni caso, provvederemo a regolare sull’IBAN della carta anche gli importi di bonifici pervenuti al vecchio IBAN per un periodo di 6 mesi.

CARTE DI CREDITO AMERICAN EXPRESS, DINERS, DEUTSCHE CREDIT CARD (EX BANKAMERICARD)

Non sono necessari interventi da parte tua.

Potrai continuare a utilizzare le carte di credito e non devono essere sostituite.

I relativi addebiti sul conto corrente perverranno tramite addebito diretto sulle nuove coordinate di conto corrente.

CARTE SEMPRE PREPAGATA

Non sono necessari interventi da parte tua.

Potrai continuare a utilizzare le carte, in tutte le versioni, sino alla loro scadenza.
Potrai continuare a ricaricare le carte tramite gli stessi canali ad oggi previsti:  ATM e Filiali del Gruppo UBI Banca e tramite il servizio Qui UBI.
Per l'eventuale restituzione del saldo residuo puoi rivolgerti alla tua filiale.


Prodotto o servizio

Cosa cambia

Cosa non cambia

DEPOSITI A RISPARMIO E CERTIFICATI DI DEPOSITO

A decorrere dalla data di incorporazione delle tua banca i depositi a risparmio e i certificati di deposito verranno sostituiti con analoghi titoli emessi da UBI Banca S.p.A. in occasione della prima operazione eseguita allo sportello.

I rapporti potrebbero essere rinumerati.

La modifica riguarda esclusivamente la numerazione del rapporto.

DEPOSITI TITOLI

La numerazione identificativa del deposito titoli potrà subire variazioni.

A partire dalla data di incorporazione della tua banca ti invitiamo a chiedere al tuo gestore le indicazioni sulla nuova numerazione.

Se utilizzi il servizio di internet banking la nuova numerazione sarà visibile direttamente online.

Per quanto riguarda la tua posizione fiscale ai sensi della normativa capital gain di cui al D.Lgs n 461/1997 si segnala che le minusvalenze, realizzate in regime di risparmio amministrato su rapporti aperti presso la Banca incorporata e non ancora utilizzate in compensazione alla data di efficacia giuridica dell’operazione, saranno automaticamente trasferite sulla posizione fiscale presso UBI Banca S.p.A. e potranno essere utilizzate in compensazione sulle plusvalenze che verranno realizzate nell’ambito dei rapporti trasferiti/aperti.

La modifica riguarda esclusivamente la numerazione del rapporto.

GESTIONI PATRIMONIALI

A partire dalla data di incorporazione della tua banca la numerazione identificativa delle eventuali gestioni patrimoniali subirà una variazione. 

La modifica riguarda esclusivamente la numerazione del rapporto.

SERVIZIO DI GESTIONE DI PORTAFOGLI

A partire dalla data di incorporazione della tua banca la numerazione identificativa delle gestioni patrimoniali subirà una variazione.

La modifica riguarda esclusivamente la numerazione del rapporto.

PIANI DI ACCUMULO

Non sono necessari interventi da parte tua.

Gli addebiti periodici continueranno ad essere effettuati sulle nuove coordinate del conto corrente.

PRESTITI OBBLIGAZIONARI EMESSI DA BANCA A MARCHIO UBI O DA UBI BANCA S.P.A. 

L'incorporazione della tua banca non ha effetti sui Prestiti Obbligazionari emessi da Banca a marchio UBI o da UBI Banca S.p.A.

Gli importi relativi alle cedole e ai rimborsi in conto capitale dei Prestiti Obbligazionari saranno accreditati sulle nuove coordinate del conto corrente.


Prodotto o servizio

Cosa cambia

Cosa non cambia

PRODOTTI ASSICURATIVI

A partire dalla data di incorporazione della tua banca UBI Banca subentra in qualità di intermediario assicurativo in relazione a tutti i rapporti assicurativi in essere all’atto della fusione.

La modifica non avrà conseguenze sui rapporti assicurativi.

Servizio clienti


Per maggiori informazioni puoi rivolgerti al personale della tua filiale o al Servizio clienti chiamando il numero verde 800500200 (da estero +390302471209).

Il servizio è disponibile:
  • dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 23
  • il sabato dalle 9 alle 20
  • la domenica dalle 8 alle 14.