Interventi a favore di coloro che hanno subito danni a seguito dell'eccezionale evento sismico del 24 agosto 2016


UBI Banca, fin dall’immediatezza del terremoto del 24 agosto 2016 che ha colpito il Centro Italia, ha deciso di riservare un iter procedurale privilegiato per  la concessione di finanziamenti a coloro che hanno subito danni a seguito dell’eccezionale evento sismico e per la gestione di eventuali richieste di moratoria per quanti hanno in essere mutui e finanziamenti a medio e lungo termine con il Gruppo UBI.
In particolare, sono stati previsti i seguenti interventi:

- Rinegoziazione di finanziamenti a medio/lungo termine in essere con il Gruppo UBI

Sospensione per 12 mesi – attivabile previa richiesta del cliente corredata da autocertificazione dei danni subiti - del pagamento delle rate dei mutui e dei finanziamenti di qualsiasi genere, ivi comprese le rate delle operazioni di credito agrario, erogati in favore di persone fisiche e imprese che alla data del 24 agosto 2016 avevano la residenza (o erano proprietarie di immobili) o la sede legale (o unità operativa) nel territorio dei Comuni colpiti dagli eventi sismici. 

- Finanziamenti  (iniziativa attivata presso Banca Popolare di Ancona)

  • Plafond: € 10 milioni;
  • Scopo: ripristino degli immobili e interventi per la ripresa delle attività produttive;
  • Beneficiari: persone fisiche e imprese che alla data del 24 agosto 2016 avevano la residenza (o erano proprietarie di immobili) o la sede legale (o unità operativa) nel territorio dei Comuni colpiti dagli eventi sismici;
  • Tipologia finanziamenti: prestiti chirografari a medio termine;
  • Documentazione: autocertificazione dei danni subiti sottoscritta dal cliente, preventivi di spesa.
In funzione delle esigenze dei soggetti interessati e dei danni subiti, possono essere individuate tipologie diverse d'intervento.