Storia

Le origini


Banca di Valle Camonica è una realtà storica, fortemente radicata nelle province di Brescia e Sondrio.

È stata costituita nel 1872 e annovera tra i promotori il beato Giuseppe Tovini, avvocato di Cividate Camuno che tracciò il programma e lo statuto. L’ istituto è partecipato dal 1963 dalla Banca San Paolo di Brescia.

Crescita ed espansione


Dagli anni ‘80 la banca ha avviato l’espansione al di fuori dell’originaria area della Valle Camonica. Dapprima si è insediata in Franciacorta, in seguito anche in  Valtellina, nella città di Brescia e nelle provincie di Sondrio e di Bergamo. L’ingresso nel Gruppo Banca Lombarda è del 1998.  La crescita della Banca di Valle Camonica è stata costante: la massa amministrata è passata dalle iniziali 5mila lire del 1872 ai 3.733 miliardi di lire del 31 dicembre 2000, fino agli attuali 3.062 milioni di euro (dati di Bilancio 2014).

Banca di Valle Camonica entra nel Gruppo UBI


Il 1 aprile 2007 Banca di Valle Camonica entra a far parte del Gruppo UBI  (Unione di Banche Italiane) nato dalla fusione fra il Gruppo BPU Banca e il Gruppo Banca Lombarda e Piemontese. Ad oggi la Banca di Valle Camonica conta 65 filiali distribuite sul territorio di riferimento.

VISITA IL SITO UBIBANCA.COM

Scopri tutta l’offerta di prodotti e servizi del Gruppo UBI Banca per Privati, Giovani, Imprese, Non profit, Private&Corporate, Estero e Soci.