La priorità del Gruppo UBI Banca è garantirti la sicurezza, adottando gli standard più avanzati nel trasferimento dei dati e nell'accesso alle informazioni.
Spesso, però, i truffatori non attaccano direttamente le difese della banca, ma cercano di aggirarle carpendo i dati riservati dei clienti (codici di accesso, numeri di conto, ...)

TUTELA LA TUA SICUREZZA
La sicurezza dipende anche dal tuo comportamento. Di seguito alcuni suggerimenti per accedere ed utilizzare in modo sicuro i servizi offerti da UBI Banca:


  • non custodire le credenziali di accesso al servizio insieme al PIN del digital code, alla tessera Qui UBI o al Token OTP
  • modifica periodicamente le password di accesso al servizio
  • per la scelta della password non usare la stessa che ti consente l’accesso alla posta elettronica o ad altri servizi web, evita nomi di familiari e relative date di nascita, utilizza sequenze alfanumeriche di fantasia non presenti in dizionari italiani e stranieri.

  • accedi regolarmente al tuo internet banking e verifica regolarmente i movimenti del conto, delle carte e i tuoi estratti conto
  • al termine dell’utilizzo del servizio, disconnettiti facendo click sull’apposito pulsante
  • se sei in un luogo pubblico ricordati di non lasciare mai incustoditi i tuoi dispositivi e di non collegarti a reti sconosciute.

  • se ti colleghi al sito www.ubibanca.com mediante il tuo computer ricordati di digitare direttamente l’indirizzo del sito all’interno del browser. Se, invece, preferisci utilizzare dispositivi mobile (smartphone, o tablet), ricordati di scaricare solo le applicazioni ufficiali del Gruppo UBI Banca
  • utilizza e mantieni aggiornati gli strumenti di protezione dei tuoi dispositivi, come ad esempio l'anti-virus
  • configura i tuoi dispositivi mobile attivando le idonee impostazioni di sicurezza, come ad esempio il blocco automatico in caso d’inutilizzo e la password per consentirne l’accesso.

TI RICORDIAMO INOLTRE CHE:

  • codice utente e codice sicurezza (password), se digitati correttamente, vengono richiesti una sola volta per ciascuna connessione al servizio ed esclusivamente all’interno delle pagine del sito www.ubibanca.com e delle applicazioni ufficiali per mobile del Gruppo UBI Banca
  • nessuna società o banca facente parte del nostro Gruppo ti chiederà i codici personali o altre informazioni riservate tramite e-mail. In caso di smarrimento o furto dei codici personali, o in caso di fondato timore che terzi ne siano venuti a conoscenza, puoi contattare la tua filiale o chiamare il Servizio Clienti al numero verde 800.500.200 ( +39.030.2471.20 se ti trovi all'estero) per i servizi Qui UBI e al numero 02.345.446 per Digital Banking Imprese.

LE MINACCE PER LA TUA SICUREZZA: COME DIFENDERTI
Attualmente le tipologie di frodi più diffuse sono rappresentate da phishing e malware.


Cos’è il phishing?
Il phishing è una tipologia di frode informatica che si realizza tipicamente mediante la creazione di siti fraudolenti cui il Cliente viene invitato a collegarsi tramite invio di false e-mail o sms che mirano a carpire dati riservati (ad esempio: codici di identificazione all'Internet Banking, numeri di carta di credito, ...) per scopi non leciti.


Cosa fare in caso di phishing?
Riportiamo di seguito alcuni suggerimenti al fine di accedere e utilizzare in modo sicuro i servizi offerti da UBI Banca:

  • non considerare mai attendibile qualsiasi e−mail che, apparentemente a nome della Banca, richieda di fornire o confermare dati riservati (anche se l’indirizzo dal quale proviene potrebbe sembrare corretto)
  • controlla di essere collegato al sito www.ubibanca.com prima di inserire i codici di accesso e verifica che i dati nel certificato digitale siano attendibili
  • il PIN personale collegato al digital code non va mai comunicato a terzi né verrà mai chiesto di inserirlo in siti al di fuori dell’app
  • la banca non ti contatterà mai per richiedere di comunicare o inserire codici ricevuti via SMS
  • verifica attentamente la veridicità delle comunicazioni. Se ricevi comunicazioni via e-mail di modifica delle coordinate bancarie dei tuoi creditori, verifica l'autenticità del contatto e del contenuto del messaggio
  • se ricevi comunicazioni via e-mail di modifica delle coordinate bancarie dei tuoi creditori, verifica l'autenticità del contatto e del contenuto del messaggio
  • in caso di ricezione di e-mail sospetta, inoltrala alla casella antiphishing@ubiss.it;
  • chiama, munito dei necessari codici identificativi, il Servizio Clienti solo al numero 800.500.200 in modo tale che sia possibile eventualmente attivare i necessari blocchi di sicurezza.

Di seguito, due esempi concreti di truffe finanziare online e alcuni consigli su come difendersi:


Truffa della fattura
Si verifica quando un’azienda viene avvicinata da qualcuno che finge di rappresentare un fornitore o prestatore di servizi o creditore. Questi contatti possono avvenire per telefono, per lettera, fax o e-mail. Il truffatore chiede che vengano modificate le coordinate bancarie per un pagamento (ad esempio i dettagli del beneficiario del conto bancario) di fatture future. Il nuovo conto suggerito è in realtà controllato dal truffatore.


Truffa del CEO
Si verifica quando un dirigente, o un dipendente autorizzato a effettuare pagamenti, viene spinto con l’inganno a pagare una fattura falsa o a effettuare un trasferimento non autorizzato di denaro dal conto aziendale. La truffa si basa sulla tendenza di un dipendente a svolgere rapidamente quanto gli viene richiesto specificamente dal senior management. I truffatori sembrano avere una notevole conoscenza dell'organizzazione dell’azienda e le e-mail ricevute appaiono molto convincenti.


Che cosa puoi fare?

COME AZIENDA:

  • assicurati che i dipendenti siano informati su questo tipo di frode e sui modi per evitarlo
  • attua una procedura per verificare la legittimità delle richieste di pagamento
  • incrementa e tieni aggiornata la sicurezza tecnologica.
  • contatta sempre la polizia in caso di tentativi di frode, anche se non sei caduto vittima della truffa.

COME DIPENDENTE:

  • verifica tutte le richieste che sostengono di provenire dai tuoi creditori, soprattutto se ti chiedono di modificare i loro dati bancari per il pagamento delle fatture
  • non utilizzare i dettagli di contatto che trovi sulla lettera fax/ e-mail ricevuta per richiedere la modifica o la verifica. Utilizza invece quelli della corrispondenza precedenti
  • applica rigorosamente le procedure di sicurezza in vigore per i pagamenti
  • se ricevi un'e-mail o una chiamata sospetta, informa sempre il tuo reparto IT.

 


Cos’è il Malware?
Con malware si intende il software maligno installato a tua insaputa sul tuo computer e/o sui dispositivi mobile utilizzati per effettuare operazioni illecite/indesiderate (come ad esempio carpire informazioni e alterare il comportamento del dispositivo/pc).
Al fine di incrementare la sicurezza del tuo computer e dei dispositivi mobile che utilizzi, ti suggeriamo di:

  • aggiornare periodicamente il sistema operativo, i programmi installati e i software di sicurezza quali ad esempio anti-virus e anti-spyware
  • non scaricare ed utilizzare programmi la cui fonte sia ignota o considerata non sicura.

Cosa fare in caso di infezione da malware?
Qualora rilevassi comportamenti anomali relativamente al servizio di Internet Banking, come ad esempio la richiesta di inserimento di più di un codice dispositivo, schermate per l’inserimento dei dati difformi rispetto alle usuali, ti suggeriamo di:

  • modificare la password di accesso al servizio Qui UBI
  • eseguire una scansione del dispositivo utilizzato mediante un software anti-virus aggiornato
  • chiamare, muniti dei necessari codici identificativi, il Servizio Clienti in modo tale che sia possibile eventualmente attivare le idonee misure di sicurezza.

Come avere altre informazioni?
Per ulteriori informazioni, il Servizio Clienti è a disposizione al numero 800.500.200 o all’indirizzo di posta elettronica servizio.clienti@ubibanca.it.